In seguito alla Convenzione Internazionale sulla Biodiversità (Rio de Janeiro 1992), il Giardino della Flora Appenninica fornisce semi ad altri orti botanici ed istituzioni di ricerca soltanto alle seguenti condizioni:

I semi vengano utilizzati nell’interesse comune nell’ambito delle ricerche, della conservazione, dell’educazione e dello sviluppo dei giardini botanici;

se il richiedente è intenzionato a commercializzare il materiale genetico e i suoi prodotti derivati, è necessario richiedere apposita autorizzazione scritta al Consorzio del Giardino della Flora Appenninica;

il materiale genetico e i suoi prodotti derivati non possono essere trasferiti a terzi senza il permesso scritto del Consorzio del Giardino della Flora Appenninica;

le pubblicazioni risultanti dall’uso del materiale vegetale fornito da noi, devono essere autorizzate da quest’Istituto in qualità di fornitore.

Al momento dell’ordine di semi queste condizioni si considerano accettate.

 

PDF: INDEX SEMINUM

 

Immagine1

top