Le caratteristiche fisico-ambientali e le buone pratiche di gestione garantiscono la conservazione delle specie montane e alto montane tipiche dell’Appennino centro-meridionale. Periodicamente lo stato di salute degli individui e della numerosità delle popolazioni di ogni aiuola e ambiente naturale vengono monitorati da personale qualificato. Il monitoraggio fenologico delle specie consente che la raccolta dei semi avvenga nei periodi di maturazione appropriati. Il germoplasma raccolto viene sottoposto a operazioni di pulitura e selezione prima di essere conservato nella piccola banca del seme all’interno delle strutture del GFA. In autunno, si procede con la messa a dimora dei semi nell’ambiente protetto della serra; gli individui vitali, dopo opportuna acclimatazione, verranno trapiantati  all’esterno per incrementare le popolazioni esistenti o per sostituire aiuole deperenti. 

top